Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Elenco attività formative > Pedagogia comparata

Pedagogia comparata

Programmatorna su

Codice: 00058

Docente: Hiang-Chu Ausilia Chang    

Anno: 2019-2020

Semestre: 2

Orario:

Sede: via Cremolino, 141


Finalità:

L'insegnamento "Pedagogia comparata" mira a far acquisire una conoscenza essenziale riguardante la natura epistemologica di questa disciplina e, in particolare, la capacità di applicare il metodo comparativo allo studio dei problemi dell'ambito pedagogico-didattico. A tale scopo verrà affrontato soprattutto il tema della professionalità docente, quindi il problema della formazione degli insegnanti e dei dirigenti scolastici in prospettiva comparativa.

Obiettivi:

Al termine del corso lo studente deve aver acquisito:

  • la conoscenza della storia e della natura epistemologica della Pedagogia comparata;
  • la conoscenza della natura e delle fasi della ricerca comparativa;
  • la conoscenza della funzione docente e dirigente oggi;
  • la capacità di applicare il metodo comparativo allo studio del tema riguardante la formazione degli insegnanti e del dirigente scolastico (e uno dei temi che verranno elencati) in una prospettiva teorica e comparativa dal punto di vista soprattutto pedagogico-didattico;
  • la capacità di una ricerca comparativa autonoma su due sistemi formativi degli insegnanti e del dirigente scolastico (del proprio paese e di un altro diverso da quelli presentati in classe);
  • la comprensione critica di alcuni problemi educativo-didattici di grande attualità attraverso recenti pubblicazioni comparative internazionali indicate dal professore;
  • l’abilità di ricercare in Rete o per altre vie la documentazione necessaria alla ricerca;
  • la capacità di abbozzare un curricolo formativo dei docenti e dei dirigenti scolastici, riferito al proprio Paese.

Argomenti:

Introduzione. La pedagogia comparata come disciplina pedagogica.

  • Il metodo comparativo in pedagogia: significato, fasi, tipi, requisiti e problemi di ricerca comparativa, in particolare lo studio sugli indicatori mondiali dell'educazione e sulla documentazione attraverso Database nazionali, continentali e mondiali riguardanti l'educazione, in rapporto con la ricerca comparativa.
  • La formazione degli insegnanti oggi: alcune prospettive teoriche, tendenze e innovazioni recenti.
  • La formazione del dirigente scolastico oggi.
  • Tendenze dei sistemi di valutazione scolastica.
  • Problematiche emergenti nell'organizzazione e gestione della scuola e dei centri di formazione professionale oggi a livello internazionale.

Modalità di svolgimento:

Dopo l'introduzione storico-epistemologica della disciplina in studio verranno affrontate in particolare le problematiche relative alla ricerca comparativa. Oltre alle lezioni frontali, a scopo di inquadramento e dimostrativo di tale discorso, gli studenti verranno invitati a fare una piccola ricerca comparativa - applicativa - su un argomento specifico scelto tra quelli indicati dal professore. Al riguardo, da ogni studente è richiesta la presentazione orale e scritta su uno dei due sistemi studiati. Lo scritto, possibilmente, non deve oltrepassare 5 cartelle.

Fa parte integrante dell'insegnamento l'approfondimento personale - per mezzo delle pubblicazioni comparative indicate dal professore - di uno dei problemi educativo-didattici di grande attualità.

Modalità di verifica:

La valutazione consisterà in un colloquio orale e terrà presente l'esercizio compiuto durante il Corso come prova di applicazione di quanto appreso.

Bibliografia:

Appunti del Professore.

Letture scelte tra i seguenti testi (e altri accordati con il Professore):
CHANG H.-C. A., La pedagogia comparata come disciplina pedagogica, Roma, La Goliardica 1982 e altri articoli; SCHRIEWER J. - HOLMES B. (a cura di),Theories and methods in comparative education, Frankfurt a.M.-Bern-New York-Paris, Peter Lang 19922; ORIZIO B., Storia e comparazione dell’educazione in Europa, Verona, Libreria Universitaria Ed. 2000; CROSSLEY M.-WATSON K., Comparative and International Research in Education. Globalisation, context and difference, London-New York, Routledge Falmer 2003; UNESCO, Rapport mondial sur l’éducation, Paris 1991-2015; DELORS J. et al., L’éducation: un trésor est caché dedans / Learning: the Treasure within, Paris, UNESCO 1996 (in it.: Nell'educazione un tesoro, Roma, Armando 1997),Paris, UNESCO 1996; STRONGE J., Le qualità degli insegnanti efficaci, Roma, LAS 2010; CAPALDO N.-RONDANINI L., Dirigere scuole: le funzioni del Dirigente scolastico nella società globale, Trento, Erickson 2005; GENTILE A., Formazione, università e ricerca in Europa, America, Asia, Africa e Oceania. Riforme, progetti innovativi e sistemi a confronto nei cinque continenti, Morolo, IF Press 2008; CERI-OCSE, Uno sguardo sull’educazione. Gli indicatori internazionali dell’istruzione (1998-2012); HUBER J.-MOMPOINT GAILARD P. (a cura di), Former les enseignants au changement, Strasbourg, Les Editions du Conseil de l’Europe 2011; XODO C. (a cura di), Dimensioni della professione docente. Cultura, competenza deontologia, Lecce, Pensa Multimedia 2006; ZANNIELLO G., La formazione universitaria degli insegnanti della scuola primaria e dell’infanzia, Roma, Armando 2009; GEMMA C., Il coordinatore-tutor. Un ruolo da interpretare, Brescia, La Scuola 2004; TORRE PUENTE J. (a cura di), Educación y nuevas sociedades: la formación inicial del profesorado de Infantil y Primaria, Madrid, Universidad Pontificia Comillas 2012; DEMEUSE M. - BAYE A. - STRAETEN M.-H. - NICAISE Julien - MATOUL A. (éd.). Vers une école juste et efficace : vingt-six contributions sur les systèmes d’enseignement et de formation : une approche internationale, Bruxelles,  De Boeck 2005; Teacher Education in Europe. An ETUCE  Policy Paper, Bruxelles 2008; Documento SIPED. Ripensare la scuola nella società di oggi (2014); le ultime 10 annate delle riviste: European Journal of Teacher Education e Dirigenti Scuola.

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain