Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Elenco attività formative > Teorie della comunicazione

Teorie della comunicazione

Programmatorna su

Codice: 00114

Docente: Maria Antonia Chinello    

Anno: 2017-2018

Semestre: 1

Orario: Giovedì 3°, 4°, 5°

Sede: via Cremolino, 141


Obiettivi:

Accostare ai modi con cui l’uomo “significa”, si esprime e comunica. Far conoscere alcune fra le più importanti teorie della comunicazione con ricadute in ambito educativo per far prendere coscienza delle implicanze sociali, culturali, ideologiche, politiche, economiche sottese alla costruzione dei contenuti e dei messaggi e a come questi circolano e sono usati nella società.

Argomenti:

Comunicazione cultura società - Il concetto di comunicazione: dalla comunicazione orale alla comunicazione mediatica alla comunicazione digitale - Dimensioni, struttura e funzioni della comunicazione - Storia e sviluppo delle teorie della comunicazione - La comunicazione mediata dal computer - Le teorie psicologiche e sociali della comunicazione - Le teorie degli effetti dei media - Teorie e pratiche del web.

Modalità di svolgimento:

Lezioni frontali.

Modalità di verifica:

Esame orale.

Bibliografia:

GILI Guido - COLOMBO Fausto, Comunicazione, cultura, società. L’approccio sociologico alla relazione educativa, Brescia, Editrice La Scuola 2012; MANETTI Giovanni - FABRIS Adriano, Comunicazione, Brescia, Editrice La Scuola 2011; MICONI Andrea, Teorie e pratiche del web, Bologna, Il Mulino 2013; PACCAGNELLA Luciano, La comunicazione al computer. Sociologia delle reti telematiche, Bologna, Il Mulino 2000; PACCAGNELLA Luciano, Sociologia della comunicazione, Bologna, Il Mulino 2010; PASQUALETTI Fabio (a cura di), Ripensare la comunicazione. Le teorie, le tecniche, le didattiche, Roma, LAS 2015; RICCIARDI Mario, La comunicazione: maestri e paradigmi, Roma-Bari, Laterza 2010; VIGANÒ Dario Edoardo, I sentieri della comunicazione : storia e teorie, Soveria Mannelli (CZ), Rubbettino 2003.

Capitoli scelti da: BERRA Mariella, Sociologia delle reti telematiche, Roma-Bari, Laterza 2007; BRETON Philippe, L’utopia della comunicazione. Il mito del “villaggio planetario”, Torino, Utet 1995; COSENZA Giovanna, Introduzione alla semiotica dei nuovi media, Roma-Bari, Laterza 2014; DE FLEUR Melvin-BALL ROKEACH Sandra, Teorie della comunicazione di massa, Bologna, Il Mulino 1995; DE KERCKHOVE Derrick, Brainframes. Mente, tecnologia, mercato, Bologna, Baskerville 1993; DE KERCKHOVE Derrick, Dall’alfabeto a Internet. L’homme “littéré”: alfabetizzazione cultura tecnologia, Milano-Udine, Mimesis 2008; FISKE John, lntroduction to Communication Studies, London-New York, Routledge 1990; LÉVY Pierre, L’intelligenza collettiva. Per un’antropologia del cyberspazio, Milano, Feltrinelli Editore 1996;MATTELART Armand, Storia delle teorie della comunicazione, Milano, Lupetti 1997; McLUHAN Marshall, Gli strumenti del comunicare, Milano, Garzanti 1981; McQUAIL Denis, Sociologia della comunicazione, Bologna, Il Mulino, 2001; McQUAIL Denis-WINDAHL Sven, Communication Models, London-New York, Longman l993; MEYROWITZ Joshua, Oltre il senso del luogo. Come i media elettronici influenzano il comportamento sociale, Bologna, Baskerville 1995; RIVOLTELLA Pier Cesare, Teoria della comunicazione, Brescia, La Scuola 1998; SILVERSTONE Roger, Mediapolis. La responsabilità dei media nella civiltà globale, Milano, Vita & Pensiero 2007; TRICARICO Maria Franca, La lingua come strumento di comunicazione, in Rivista di Scienze dell'Educazione 33(1995)2, 247-266; ID., Insegnare i media, Santhià (VC), GSEditrice 1999; VOLLI Ugo, Il nuovo libro della comunicazione. Che cosa significa comunicare: idee, tecnologie. Strumenti, modelli, Milano, Il Saggiatore 2007; WOLF Mauro, Teorie delle comunicazioni di massa, Milano, Bompiani 1991.

Nel corso delle lezioni saranno forniti ulteriori materiali.

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain