Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Elenco attività formative > Pedagogia speciale

Pedagogia speciale

Programmatorna su

Codice: 00063

Docente: Piera Ruffinatto    

Anno: 2011-2012

Semestre: 1°

Orario: Giovedì 1°, 2°, 3°

Sede: via Cremolino, 141


Obiettivi:

Il corso si propone un approccio alle problematiche pedagogiche ed educative degli allievi con disabilitá nella prospettiva dell’integrazione e dell’inclusione e attraverso la conoscenza delle buone prassi che si possono attuare nella scuola e in altre agenzie educative.

Argomenti:

Cenni sull’origine della Pedagogia speciale: dalle scuole speciali, all’inserimento e all’integrazione; l’ICF e gli strumenti per la diagnosi funzionale, l’elaborazione del profilo dinamico funzionale e il Piano educativo individualizzato; il Progetto di vita. L’intervento di "rete": il ruolo della famiglia, della scuola, delle agenzie educative extrascolastiche nei problemi delle "diversità"; le difficoltà e i disturbi specifici dell’apprendimento.

Modalità di svolgimento:

Lezioni frontali con l’utilizzo di diverse tecniche. Approfondimenti personali e di gruppo guidati.

Modalità di verifica:

Esame orale con la presentazione di un lavoro scritto.

Bibliografia:

PAVONE M., Educare nelle diversità. Percorsi per la gestione dell’handicap nella scuola dell’autonomia, Brescia, La Scuola 2001; CANEVARO A. (a cura di),La difficile storia degli handicappati, Roma, Carocci 2000; TRISCIUZZI L. e collab., Manuale di pedagogia speciale, Roma-Bari, Laterza 1999; IANES D.-CELI F., Nuova guida al piano educativo individualizzato. Diagnosi, profilo dinamico funzionale, obiettivi e attività didattiche, Trento, Erickson 19952; DE ANNA L., Pedagogia speciale. I bisogni educativi speciali, Milano, Guerini Studio 1988; IANES D. - MACCHIA V.,La didattica per i bisogni educativi speciali. Strategie e buone prassi di sostegno inclusivo, Trento, Erikson 2008; IANES D., Bisogni educativi speciali e inclusioni, Trento, Erikson 2005; IANES D. - CRAMEROTTI S., Il Piano educativo individualizzato Progetto di vita. La metodologia e le strategie di lavoro, Trento, Erickson 2009, 1° vol.; IANES D., La diagnosi funzionale secondo l’ICF. Il modello OMS, le aree e gli strumenti, Trento, Erickson 2004.CANEVARO A., L’integrazione scolastica degli alunni con disabilità, Trento, Erikson 2007; D’ALONZO L.,Integrazione del disabile. Radici e prospettive educative, Brescia, La Scuola 2008; CANEVARO A. - D’ALONZO L. - IANES D. (a cura di), L’integrazione scolastica di alunni con disabilità dal 1977 al 2007, Bolzano, University Press 2009; D’ALONZO L.,Pedagogia speciale per preparare alla vita, Brescia, La Scuola 2006; ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA’, ICF Classificazione internazionale del funzionamento, delle disabilità, della salute, Trento, Erikson 2004; ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA’, Classificazione internazionale del Funzionamento, della Disabilitá e della Salute versione per bambini e adolescenti, ICF-CY, Trento, Erikson 2007.

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain