Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA
Home > Offerta formativa > Corso di Qualifica in Formatrici e Formatori nell'Ambito della Vita Consacrata

Formatrici e Formatori nell'Ambito della Vita Consacrata


Presentazionetorna su

«La formazione della persona consacrata è un itinerario che deve portare alla configurazione al Signore Gesù e all’assimilazione dei suoi sentimenti nella sua totale oblazione al Padre; si tratta di un processo che non finisce mai, destinato a raggiungere in profondità tutta la persona, affinché ogni suo atteggiamento e gesto riveli la piena e gioiosa appartenenza a Cristo, e perciò richiede la continua conversione a Dio. La formazione mira a formare il cuore, la mente e la vita facilitando l’integrazione delle dimensioni umana, culturale, spirituale e pastorale» (Papa Francesco, Vultum Dei Quaerere [VDQ] 13).

Papa Francesco ha sentito il bisogno di richiamare, la ricchezza del Magistero della Chiesa sulla Vita consacrata, dal Vaticano II in poi, per attualizzarla nelle condizioni socio-culturali odierne. In questa prospettiva ha sottolineato la necessità e l’urgenza della formazione, incoraggiando a mettere in comune le risorse e i carismi per offrire un più attento e mirato servizio formativo.

Richiamando l’Esortazione post-sinodale Vita consecrata , egli sottolinea che «Dio Padre è il formatore per eccellenza, ma in questa opera “artigianale” si serve di mediazioni umane, i formatori e le formatrici, fratelli e sorelle maggiori, la cui missione principale è quella di mostrare “la bellezza della sequela del Signore ed il valore del carisma in cui essa si compie”. La formazione, specialmente quella permanente, “esigenza intrinseca alla consacrazione religiosa”, ha il suo humus nella comunità e nella vita quotidiana» (VDQ 14).

Di qui la necessità e l’urgenza di promuovere la preparazione di formatrici e formatori “di qualità” mediante strutture adeguate (cf Vita consecrata 66).

La formazione “di qualità”, nel contesto della Nuova evangelizzazione della “Chiesa in uscita”, interpella a un radicale “cambiamento di rotta”, ad una “conversione ecologica” (cf Papa Francesco, Laudato si’ [LS] 202-221), ove “tutto è collegato” (cf LS 91). Soprattutto le persone consacrate sono chiamate a far emergere con chiarezza “tutte le conseguenze dell’incontro con Gesù nelle relazioni con il mondo” (LS 217). Si tratta di assumere con una nuova e più profonda consapevolezza la spiritualità di comunione quale principio educativo, per una più chiara e credibile testimonianza del Vangelo (cf Novo Millennio Ineunte 43; Evangelii Gaudium 121).

La Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium» offre la sua proposta, connotata dal supporto delle scienze dell’educazione, impostando in prospettiva formativa sia contenuti, principi e criteri, sia modelli, processi, metodi e stage.

Il Corso di Diploma per Formatrici e Formatori nell’ambito della Vita Consacrata è organizzato con specifiche peculiarità in questa direzione.

Finalitàtorna su

Il Corso mira ad aggiornare formatrici e formatori nell’ambito della vita consacrata qualificandoli nel loro compito di accompagnamento e discernimento vocazionale, in una prospettiva interdisciplinare.

Obiettivitorna su

Il Corso si propone di:

  • promuovere l’aggiornamento e la ricomprensione in chiave formativa interdisciplinare delle tematiche relative alla vita consacrata
  • fornire elementi di conoscenza e di esperienza per impostare in modo adeguato l’orientamento, il discernimento e l’accompagnamento vocazionale;
  • favorire l’acquisizione delle competenze necessarie per la progettazione, conduzione, verifica e coordinamento degli interventi formativi;
  • offrire l’opportunità di un percorso personalizzato per una rilettura del proprio vissuto spirituale.

Al termine del Corso i partecipanti dovranno dimostrare di:

  • conoscere tematiche relative alla vita consacrata in ordine al discernimento delle vocazioni e alla formazione delle/dei candidate/i;
  • saper verificare e riprogettare il proprio itinerario di crescita personale e le proprie competenze in campo formativo;
  • saper progettare e organizzare percorsi di orientamento, discernimento e accompagnamento vocazionale;
  • saper progettare, attuare e verificare un progetto formativo nelle diverse fasi della formazione;
  • saper organizzare e coordinare interventi formativi nei loro aspetti metodologici e relazionali.

Destinataritorna su

Il Corso si rivolge a coloro che operano o si preparano ad operare nell’ambito della formazione alla vita consacrata con compiti di animazione e/o coordinamento, nei vari livelli dei processi di formazione.

Diploma e crediti formativitorna su

Il Diploma di Qualifica è rilasciato a coloro che hanno frequentato tutto il Corso comprese le verifiche.

Articolazionetorna su

Il Corso consiste in 24 Crediti Formativi ed è strutturato in moduli di carattere teorico e teorico-pratico. È articolato in nuclei tematici in prospettiva formativa-interculturale, valorizzando diverse aree disciplinari: biblico-teologica, pedagogico-pastorale, sociologica, psicologica, giuridica, comunicativa, metodologica.
Oltre alle lezioni ed esercitazioni, prevede stage, laboratori di approfondimento, esercitazioni e condivisioni sulle peculiarità carismatiche dei singoli Istituti.

Valutazione

La verifica delle competenze acquisite consiste in esercitazioni programmate all’interno dei moduli, nella presentazione di sintesi dei nuclei tematici e di osservazioni sugli stage e laboratori in essi previsti.

Attività formativetorna su


  • Modulo 1: Alla sequela di Gesù Cristo nella Chiesa e nel mondo
  • Modulo 2: Discernimento e accompagnamento in ascolto dello Spirito
  • Modulo 3: Percorsi formativi per la vita consacrata oggi

Scarica il programma del Corso

Requisiti per l'ammissionetorna su

Per essere ammessi al Corso si richiede il possesso di un Diploma di Scuola Secondaria Superiore o di una Laurea/Licenza.
La frequenza è offerta anche a chi, non potendo seguire il Corso per intero o non avendo i requisiti richiesti per l’ammissione, intende partecipare ad alcuni moduli in qualità di uditrice/uditore.

Informazioni per iscriversitorna su

Per ottenere l'immatricolazione occorre presentare i seguenti documenti:

  • fotocopia del passaporto o altro documento da cui risultino il cognome e il nome esatti dello studente;
  • diploma originale di studi medi superiori che dà accesso all'Università nella Nazione in cui è stato conseguito;
  • permesso di soggiorno in Italia per motivi di studio (per studenti esteri);
  • dichiarazione scritta del Superiore che autorizzi l'immatricolazione dello studente religioso;
  • una fotografia formato tessera
  • domanda su modulo fornito dalla Segreteria;
  • ricevuta comprovante l'avvenuto pagamento della tassa prescritta;
  • autorizzazione della Preside.
Le iscrizioni si effettuano presso la Segreteria della Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium».

Frequenzatorna su

Le lezioni iniziano nel mese di gennaio e terminano alla fine di maggio.
Si svolgono dal lunedì al venerdì, prevalentemente dalle ore 8.30 alle ore 12.50; per alcuni stage si prevede la giornata intera.

La partecipazione alle lezioni è obbligatoria.

Commissione di coordinamentotorna su

FARINA Marcella
OBLAK Mimica
SÉÏDE Martha
SPIGA Maria Teresa

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain