Scienze dell'Educazione, Scienze Pedagogiche, Educatore Professionale socio-pedagogico, Laurea Magistrale, Psicologia dello Sviluppo, Pastorale Giovanile, Scienze Religiose ISSR, Insegnare Religione,

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

ENGITA

Metafisica

Programmatorna su

Codice: 00041

Docente: Sara Bianchini    

Anno: 2018-2019

Semestre: 1

Orario: Lunedì 3°, 4°, 5°

Sede: via Cremolino, 141


Finalità:

L'insegnamento si propone di riflettere sulla domanda originaria che anima l'uomo, sin dalla sua origine, ossia quella sul fondamento di tutto ciò che è. Questa domanda, formulata classicamente con le parole "perché l'essere piuttosto che il nulla", è stata continuamente ripresa nel corso del pensiero filosofico, ma anche nelle discipline umanistiche come l'arte e la letteratura. La finalità del corso è pertanto quella di condurre gli studenti a sviluppare le competenze adeguate per rintracciare "la domanda di senso" nelle diverse forme di espressione umana e per essere a loro volta guida in questo processo di scoperta.

Obiettivi:

Tra le competenze che il Corso si propone di attivare nello studente vi sono:

  • La conoscenza degli elementi essenziali della metafisica classica sviluppatasi in occidente
  • La capacità di riflettere razionalmente su alcuni elementi essenziali della realtà, e sulle strutture antropologiche ad essi connessi
  • La conoscenza di alcune chiavi interpretative alla luce delle quali è possibile riflettere sull'uomo, sui metodi educativi, sul senso dell'esistenza
  • La capacità di leggere la domanda metafisica nell'espressione filosofica, letteraria ed artistica
  • Lo sviluppo dell'attività critica e del metodo riflessivo
  • L'assunzione di un metodo di studio sapienziale e non meramente enciclopedico, capace di dare ragioni delle affermazioni proposte e svincolato dai dettami del relativismo, dell'emotivismo, del fideismo

Argomenti:

  • Natura e oggetto della metafisica
  • Breve storia della metafisica occidentale: metafisiche dell’essenza e metafisiche dell’atto d’essere
  • La svolta linguistica della metafisica occidentale (la centralità della parola)
  • La svolta antropologica ed etica della metafisica occidentale (la libertà e la relazione con l'altro, come luoghi metafisici)
  • La domanda metafisica in letteratura e in arte

Modalità di svolgimento:

Lezioni frontali, utilizzo di materiale online, cineforum, lavori di gruppo (con lettura critica di testi fondamentali), dibattiti in classe.

Modalità di verifica:

Esame orale (con alcuni eventuali brevi lavori scritti a mo' di esonero, nel corso del semestre).

Bibliografia:

I testi sono consigliati e non obbligatori.

AA.VV., Enciclopedia filosofica, Milano, Bompiani 2006 (voci varie); AA.VV., Metafisica e realtà. Scritti in onore di Paul Gilbert, a cura di M. Pulito, Roma, Stamen 2015; BERTI E., Introduzione alla Metafisica, Roma, Utet Università 2007; GILBERT P.P., La semplicità del principio. Introduzione alla metafisica, Bologna, EDB 2014 (2° edizione); GILBERT P.P., Corso di metafisica. La pazienza d’essere, Casale Monferrato, Piemme 1997. Verranno poi proposte alcune brevi letture di letteratura italiana e straniera e di opere artistiche (pittoriche, scultoree, filmiche, ecc), per le quali la docente metterà a disposizione i materiali.

L'educazione dell'uomo è un risveglio umano

Jacques Maritain